Psicologia dello SPORT

Che la mente possa influire significativamente su ogni attività umana e, quindi, anche su quella sportiva è stato certamente chiaro fin dai primi Giochi Olimpici ateniesi. Il destino di una competizione sportiva non dipendeva esclusivamente dalla prestanza fisico-atletica, ma anche dall’astuzia, dalla strategia, dal coraggio, dallo stato d’animo, caratteristiche, quest’ultime, strettamente legate all’attività mentale dell’atleta.

Ad oggi esiste uno strumento molto potente che permette alla persona di potenziare le proprie capacità e risorse allo scopo di dare il meglio durante una “prestazione di picco” (“Peak Performance”), come la gara sportiva.

Il protocollo EMDR (Protocollo per lo Sviluppo e l’Installazione delle Risorse, RDI), infatti, viene utilizzato con grande efficacia con gli atleti, allo scopo di potenziare e sviluppare le risorse necessarie per ottenere una elevata prestazione di picco. Lo sviluppo delle risorse si riferisce a interventi strategici deliberati, condotti nel corso di una serie di sedute, volti a sostenere lo sviluppo di tali risorse positive e massimizzare la prestazione dell’atleta in termini di capacità, concentrazione e motivazione.

                                    pista-datletica